Approfondendo il Teatro di Figura

Il prossimo sabato 10 novembre saremo a Faenza presso il Museo Carlo Zauli, ospiti dell’Atelier delle Figure / Scuola per Burattinai e Cantastorie, per incontrare gli allievi del corso di formazione “I mestieri del burattinaio: linguaggi e tecniche del teatro di figura nell’attività educativa e di integrazione sociale”.

La nostra Mariateresa Diomedes, affiancata da un gruppo di attori della Compagnia Teatrale Integrata Magnifico Teatrino Errante, condurrà una sessione laboratoriale pratica-teorica intensiva: partendo dall’esperienza del corpo e dell’incontro con l’Altro, la relazione con lo spazio e i corpi che lo abitano, si arriverà a sperimentare, attraverso la caratterizzazione e l’improvvisazione, l’utilizzo della maschera.

Il nostro intervento si inserisce come focus pratico all’interno del corso di formazione, al fine di scoprire in che modo gli oggetti e le mediazioni del teatro di figura possano diventare strumenti quando si lavora teatralmente con gruppi integrati: a questa sessione segue quella del 6 Ottobre di Giulia Baldassari, attrice e regista specializzata nel linguaggio della maschera, che co-condurrà la seconda parte del laboratorio.

Nel corso della giornata, insieme agli allievi del corso, si esploreranno il lavoro e le metodologie artistiche della nostra compagnia teatrale integrata, grazie alla formazione specifica di Mariateresa Diomedes (diplomata alla Scuola di Teatro Sociale e Arti Performative di Firenze ed ex allieva dell’Atelier delle Figure) e ad alcuni attori MTE, con esperienza ormai decennale

In passato la Compagnia si è spesso confrontata con il mondo della maschera e della Commedia dell’Arte, organizzando nel 2015 una formazione intensiva con il regista Massimo Machiavelli, che ha portato all’inserimento delle tecniche acquisite, e di alcune maschere, all’interno della produzione “Maschere, ovvero il naso“; nelle ultime produzioni, il Teatro di figura è spesso presente attraverso l’utilizzo in scena di maschere, oggetti manipolati, pupazzi e marionnette à porter, come nella performance “Minotauri” del 2017 e nell’ultima produzione “Antigone“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...