Anne – la carta è più paziente degli uomini

10945630_973494936011391_5762349716325773701_n

Anno: 2015
Genere: spettacolo teatrale con musica dal vivo
Riconoscimenti: premio miglior attrice a Ninfa Maria Pesce all’Open Festival – Sezione Teatro del Festival Internazionale delle Abilità Differenti 2015.

La carta è più paziente degli uomini”, così scriveva la giovane Anne Frank mentre viveva nascosta con la sua famiglia nell’alloggio segreto, durante quelli che sono stati gli anni più brutti del 20° secolo, perseguitata dalle leggi razziali contro gli ebrei. Grazie al suo diario, Anne poteva sfogarsi di ciò che la opprimeva, in quel periodo di puro terrore fatto di rastrellamenti, fame, bombardamenti, in cui era difficile tenere saldi principi e ideali.

Proprio dalle pagine del diario sono tratte le parole di questo spettacolo, da quella scrittura nata come momento di sfogo e, in seguito, trasformata dalla storia in un manifesto della sofferenza di tanti oppressi in tutto il mondo. Perché sono tante le Anne che ancora oggi devono lottare contro le ingiustizie: nel nostro tempo Anne può essere kurda, armena, nigeriana e in molti casi, anche italiana.

La scenografia dello spettacolo è stata prodotta dagli attori del MTE, attraverso un laboratorio di scrittura creativa dedicato al genere del diario, a cura della poetessa Elena Cesari.

Anne Frank: Ninfa Maria Pesce
Narratrice: Laura Girotti, Annalisa Frascari
Musica dal vivo: David Sarnelli
Regia: Valeria Nasci

Repliche: Realizzato in collaborazione con Aice – Associazione Italiana Contro l’Epilessia, in occasione della Giornata della Memoria delle vittime della Shoa 2015. Replica il 23 maggio 2015 a Bologna per MOB-Molecole Bolognesi; il 26 maggio 2015 al Teatro Asioli di Correggio per il Festival Internazionale delle Abilità differenti; il 17 luglio 2015 a Bologna per la Rassegna CinePortoBoff.